L’arte è un linguaggio universale

🖼Un’opera d’arte è il riflesso di modi pensare, vivere, sentire dell’artista che muta, cambia, trasforma, corregge. Si può dire che l’arte fa l’uomo più uomo. L’arte è il fisiologico sintomo dell’umanità.
L’arte è un linguaggio universale.
È una forma di comunicazione incredibilmente espressiva, dirompente. Segue degli schemi per romperli, per superarli, saltarli a piedi uniti. È l’espressione più diretta di sentimenti, emozioni e spiritualità. Crea dibattito, provoca, coinvolge e fa riflettere per fermare il fluire e refluire delle azioni e delle passioni, per immobilizzare la vita spirituale e guardarla da lontano, dopo averla attraversata.🎨
È un linguaggio universale che lega passato, presente e futuro, per mezzo di un sentimento insito nel genere umano di tutti i tempi di ogni luogo (in tutti i laghi). Spesso è scomoda, divide, schiaffeggia la realtà per distaccarsene. È universale perché accessibile a tutti anche se spesso per la percezione di pochi.
L’arte è bellezza, simbolicamente intesa, perché incanta non solo per ciò che si vede ma soprattutto perché rimanda a ciò che non si vede, è uno spazio tridimensionale in cui ci si può tuffare e vivere, anche solo per un momento, una fantasia.
Un’opera d’arte fallisce solo quando lascia dietro di sé una scia di indifferenza.
La Monna Lisa 🖼
Icona, simbolo, contesa come una madre tra i figli.
Perfetta e accogliente. Eterea ed Intoccabile.
O forse no.
Artisti del calibro di Duchamp, Basquiat, e in ultimo Bansky, l’hanno utilizzata come cassa di risonanza per portare avanti una rivoluzione pacifica e concettuale per sostituire ai linguaggi ufficiali e canonici una poetica che legittimasse la completa libertà creativa.
Dissacrante? Irriverente? Probabilmente sì, ma il messaggio arriva forte e chiaro.
È vero che il passato riscalda, conforta, consola, è un pavimento di gomma su cui è più facile e più morbido cadere, ma è uno zainetto da portare sulle spalle per poter correre verso il futuro, non un’àncora o un punto fermo. Il passato si muove e permette il cambiamento.
👨‍🎨Le opere dei tre artisti ci mostrano quanto è importante che il futuro giochi con il passato, senza rinnegarlo, ma per dargli una nuova vita, una diversa personalità e non prenderne una usata a noleggio.
Insomma bisogna avere il coraggio di superare il limite a volte per lasciare il segno e far sentire la propria rivoluzione ed esprimere la propria libertà.
← Torna al Blog
0
Ti piace il post? Lascia un commento...x
()
x